skip to Main Content

 

piantina

 

SABATO 24 FEBBRAio 2024 ore 16.30 – CASSINA DE’ PECCHI

GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO 2024

RIUNIONE MENSILE DI RPS

TEMI DI POLITICITÀ SOCIALE: IL REFERENDUM

giovedì 15 feb 2024 alle ore 21:15

Sarà anche l’occasione per parlare del referendum per modificare la legge elettorale

Moderatrici: Simonetta de Felicis e Paola Monti
OdG
0re 21.15
1) Presentazione del tema della serata a cura di Sergio Bagnasco
2) Dibattito sul tema della serata. Tutti i partecipanti possono intervenire attenendosi al tema
3) Spazio “didattico” per domande e approfondimenti sul tema della politicità sociale con Giusepppe Polistena
4) Definizione data della prossima riunione on line
Ore 23.30 Chiusura e saluti

##################################################################################

Martedì 23 gennaio 2024 ore 21.15

ELEZIONI EUROPEE E CANDIDATURE

Con la lente della politicità sociale individuiamo le patologie del sistema politico e proponiamo possibili soluzioni

Moderatrici: Simonetta de Felicis e Paola Monti
OdG
0re 21.15
1) Presentazione del tema della serata a cura di Sergio Bagnasco
2) Dibattito. Tutti i partecipanti possono intervenire attenendosi al tema
3) Spazio “didattico” per domande e approfondimenti sulla politicità sociale con Giusepppe Polistena
4) Definizione data della prossima riunione on line
Ore 23.30 Chiusura e saluti

Chi vuole partecipare può compilare il seguente modulo  https://framaforms.org/registrazione-per-la-riunione-mensile-di-rps-del-2312024-ore-2115-sulle-elezioni-europee-1700849245
Pochi giorni prima le sarà inviato il link.

 

 

 

 

 

 

RIUNIONE – GIOVEDÌ 16 NOVEMBRE 2023 – ore 21.15

RIUNIONE ON LINE DELLA RETE PER LA POLITICITA’ SOCIALE

 
Siete invitati alla riunione della Rete per la politicità sociale
Se desiderate partecipare chiedete il link a info@reteperlapoliticitasociale.org specificando il vostro eventuale ente di provenienza e un vostro recapito telefonico per essere richiamati.
Abbiamo deciso di dare alle nostre riunioni un format che sia accogliente per coloro che non conoscono ancora le nostre idee e che nel contempo faccia risparmiare tempo a chi le conosce già.
L’OdG é:
1) dalle 21.15 alle 21.45. E’ lo spazio dedicato a chi partecipa per la prima volta. Parleremo della politicità sociale.
2) dalle 21.45 approfondiremo un tema di interesse generale: giovedì ci occuperemo della riforma costituzionale per introdurre il premierato, analizzata con l’ottica della politicità sociale.
Ogni partecipante potrà intervenire, con il caldo i nvito a attenersi ai temi in discussione.
Le conclusioni sono previste per le 23:15.
 

RIUNIONE – LUNEDÌ 23 OTTOBRE 2023 – ore 21.15

RIUNIONE ON LINE DELLA RETE PER LA POLITICITA’ SOCIALE

ecco il link per la prossima riunione di lunedì 18 ottobre ore 21.15.

https://meet.google.com/ziy-jpax-tnb

L’OdG è il seguente:
1) I fondamenti della politicità sociale e un chiarimento sui termini “democrazia/democratico”

2) Aggiornamento su due temi che abbiamo scelto per unire la teoria alla pratica: “Legge sui partiti” e “Riforma dell’ONU”

3) Quali ulteriori azioni concrete e attuabili riteniamo importanti  per esemplificare / comunicare l’importanza della “Politicità sociale”?

Nel corso della serata esporremo i risultati emersi nelle discussioni degli ultimi mesi nel gruppo di studio  Forme e Riforme e nel gruppo della Rete per la politicità sociale. Ad esempio, si potrà prendere atto della pericolosa confusione che regna rispetto al termine “democrazia” spesso usato impropriamente o in modo capzioso oppure si potrà constatare quanto le “forme” siano in grado di impedire il funzionamento di un ente importante come l’ONU vanificando la sua principale missione di impedire/prevenire le guerre.

La riunione sarà una occasione per iniziare insieme a noi a superare la cultura che ci permea da 2300 anni e che ci priva di  nuove chiavi interpretative della complessa realtà in cui viviamo.

In particolare invitiamo quanti attualmente si impegnano per arrivare ad un mondo in pace (anche con il Pianeta) a documentarsi sui nuovi studi che abbiamo messo a disposizione da maggio 2022: leggendoli ci si rende conto che il principale problema della umanità è quello delle forme patologiche con cui le diverse società hanno organizzato la politica.

In generale, tutte portano a crisi sistemiche, guerre e a enormi ritardi rispetto alla soluzione di problemi vitali come, ad esempio, la crisi climatica.

Se conoscete persone interessate, invitatele! Sono benvenute perchè per diffondere una nuova cultura,  è fondamentale ampliare il gruppo attivo della nostra Rete.

 

###############################

 

LUNEDÌ 18 SETTEMBRE 2023 – ore 21.15

RIUNIONE ON LINE DELLA RETE PER LA POLITICITA’ SOCIALE

ecco il link per la prossima riunione di lumedì 18 settembre ore 21.15.

https://meet.google.com/www-ciou-hna

L’OdG è il seguente:

1- benvenuto ai nuovi e rapidissima introduzione del progetto della rete RPS

2- presentazione, approfondimento e confronto sulle attività a breve e medio termine (in particolare quella del gruppo comunicazione, la legge sui partiti, il convegno presso il CERN e la serata on line con il professor Luigi Ferrajoli, la redazione di un documento destinato a quanti desiderao la pace).

3- eventuali altre proposte che dovessero emergere durante la serata e che abbiano lo scopo di far conoscere la Politicità sociale e la ricerca ad essa connessa. 

Se conosci persone interessate, invitale! Sono benvenute. Grazie e a lunedì

 

 

 

 

 

 

LUNEDÌ 26 GIUGNO 2023 – ore 21.15

RIUNIONE ON LINE DELLA RETE PER LA POLITICITA’ SOCIALE

ODG Organizzazione di un gruppo di lavoro per continuare il percorso verso una legge sui partiti

Lunedì 26 giugno 2023. Ore 21.15  !  Ovviamente si tratta di una legge che richiederà un grande lavoro preventivo di sensibilizzazione della cittadinanza. Ma se non si comincia mai… 
Siete quindi invitati a dare il vostro contributo. Il link è
Questa legge manca dal 1948 ed è un tassello fondamentale per riportare la politica italiana in una situazione fisiologica. La politica infatti è affetta da gravi patologie che hanno radici lontane e che la rendono incapace di dare risposte alle esigenze concrete della cittadinanza. Per iniziare a capire le motivazioni delle patologie invitiamo a leggere l’intervista  https://www.listacivicaitaliana.org/2023/intervista-al-prof-giuseppe-polistena-sulle-sue-ricerche-sullidentita-della-politica/  Si tratta di una ricerca trentennale ed estremamente approfondita sull’identità della politica pubblicata  nel libro “Politica, questa sconosciuta” di Giuseppe Polistena – Mimesis Edizioni maggio 2022. 
Chi poi è interessato ad acquistare il libro a condizioni di favore scriva a info@reteperlapoliticitasociale.org 

 ############################

Sabato 27 maggio ore 17.30

Casa Umanista – via dei Latini 12/14 a pochi passi da Piazza del Verano – Roma

Presentazione del libro “Politica, questa sconosciuta”

IL link per collegarsi è

https://meet.jit.si/moderated/1bbf8a561bddf34daae18a50e21d17f4ef53831e242ed424213da0a31289f37e

Mimesis Edizioni

L’autore, Giuseppe Polistena dialoga con Paola Monti e Roberto Brambilla

Se sei preoccupato per il futuro della democrazia, se sei insoddisfatto di come la politica (non) funziona in Italia e nel mondo, questa presentazione ti farà conoscere le nuove frontiere della politica. Diffondi l’invito  per favore ai tuoi contatti

In maggio del 2022 è uscito un libro “Politica, questa sconosciuta. Genesi e identità del comportamento politico” di Giuseppe Polistena che ci dà nuovi strumenti conoscitivi per poter fare un grande passo avanti rispetto alla concezione (errata) che l’occidente ha della politica. Questo studio dimostra infatti che la Politica ha nella sua natura la nonviolenza e la pace e potrebbe finalmente ascoltare e tradurre in provvedimenti amministrativi le istanze della cittadinanza.

Il libro – al di sopra delle visioni di parte – analizza perché la politica, per come è strutturata attualmente, non può funzionare e propone interessanti iniziative per migliorarla: non sono di per sé difficili da realizzare, ma richiedono una grande e capillare opera di diffusione di una nuova cultura politica.

Occorre infatti far prendere coscienza a cittadine e cittadini della vitale importanza della “politicità sociale” per il buon funzionamento della società. Chiariamo subito che con “politicità sociale” intendiamo indicare quell’insieme di strumenti, azioni e funzioni che consente ai cittadini e alle cittadine di elaborare idee e visioni politiche per indirizzare e controllare la politicità istituzionale nell’interesse della collettività. La politicità sociale si sviluppa quando la società civile dispone liberamente di spazi politici e strumenti per formarsi, confrontarsi, esprimere le proprie istanze e proposte, partecipare alla elaborazione dei programmi elettorali e alla libera selezione dei candidati alle cariche elettive, verificare e valutare l’operato degli eletti.

Segnalate ai vostri contatti questo evento: è anche qui

 

 

 

 

 

 

MILANO, SABATO 6 MAGGIO, 
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “POLITICA, QUESTA SCONOSCIUTA”

A questo link si trova il video https://www.facebook.com/watch/live/?ref=watch_permalink&v=759852862352413

https://www.facebook.com/watch/live/?ref=watch_permalink&v=759852862352413


Sabato 6 maggio, grazie al supporto della Fondazione Carlo Perini, sarà possibile partecipare,alla presentazione del libro di Giuseppe Polistena “Politica, questa sconosciuta” (maggio 2022, Mimesis Edizioni).

L’evento si svolgerà alle 10 a Milano in via Aldini 72, nell’ambito della Civil Week (4 al 7 maggio). La Civil week, é un evento che coinvolgerà la città metropolitana di Milano e sarà dedicato alle organizzazioni del terzo settore, alla scuola e alla cittadinanza attiva. 460 eventi gratuiti in settantuno comuni, che saranno animati dai cittadini grazie al loro impegno civico nelle organizzazioni non profit del territorio.

La manifestazione del 2023 ha come tema “Io mi prendo cura”. Persone, territorio, ambiente, per raccontare e valorizzare le istituzioni e gli enti non profit che si prendono cura delle persone più fragili, del territorio e del nostro ambiente, agevolando la coesione e l’integrazione sociale in modo innovativo.

In questo quadro, il libro di Polistena é particolarmente stimolante in quanto spiega perchè la politica, per come è strutturata atttualmente, non è in condizione di dare risposte alle pressanti esigenze della cittadinanza e conduce, purtroppo, a crisi sistemiche e a una crescente sfiducia nelle istituzioni e nella politica. Fortunatamente Polistena darà anche una nota di speranza perchè presenterà le riforme che sono indispensabili per portare la politica ad una situazione fisiologica.

Salvatore Crapanzano modererà l’incontro. Paola Monti e Roberto Brambilla dialogheranno con l’autore.

Politica, questa sconosciuta 

MERCOLEDÌ 19 APRILE 2023 ORE 21.15

Riunione pubblica on line della nostra Rete.  Continueremo con l’approfondimento di altri aspetti della politicità sociale e inizieremo a ragionare su come costruire una campagna per una legge sui partiti.

Questo tema ci permetterebbe di coniugare una attività “concreta” su un argomento sentito dalla cittadinanza con alcuni importanti aspetti della politicità sociale.

Il link per partecipare è meet.google.com/wza-ofup-zft     

Contiamo di incontrarti, fa per favore passaparola!

############################################

MILANO – SABATO 25 MARZO ORE 10.30 –

LE GIOVANI INCONTRANO IL PROF.A.PADOA-SCHIOPPA

Sabato 25 marzo 2023 alle ore 10.30 presso il Civico polo scolastico Manzoni in via Grazia Deledda 11 a Milano (MM Loreto) si terrà un incontro organizzato da studenti e ex studenti di questa scuola.

Anita Lamanna, Annalisa Paniccià, Marta Ricciardiello, Chiara Sironi, Elisa Vigi, discuteranno con il professor Antonio Padoa Schioppa sul tema della politicità sociale.

La Rete per la politicità sociale è impegnata a far conoscere questo nuovo concetto perché quando manca la politicità sociale, la politica diventa disfunzionale e non genera democrazia e ascolto delle esigenze della cittadinanza ma solo disaffezione e frustrazione.

Una situazione di grande pericolosità perché favorisce l’avvento di forme autoritarie o antipolitiche e crisi sistemiche come le guerre.

Questo concetto è descritto nel libro di Giuseppe Polistena “Politica, questa sconosciuta” 2022, Mimesis Edizioni.

Le trentennali ricerche filosofico-politiche di Polistena mettono in discussione le idee che l’occidente (e non solo) ha fatto proprie nel corso dei secoli a partire dal pensiero aristotelico. Questi studi danno vita ad una “rivoluzione culturale” con implicazioni concrete di estrema attualità: in primo luogo emerge che la politica è consustanziale alla nonviolenza e alla pace, quindi la guerra diventerebbe un tabù. In secondo luogo le istituzioni acquisterebbero la capacità di ascoltare le istanze della cittadinanza e della società civile perché, ad esempio, i partiti diventerebbero libere associazioni di cittadini senza alcun legame con gli eletti. Questa indipendenza attualmente è impossibile perché gli eletti (politicità istituzionale) hanno letteralmente fagocitato tutti gli spazi politici che dovrebbero essere di pura pertinenza della cittadinanza. Le leggi elettorali come il il Porcellum o il Rosatellum sono uno dei tanti esempi di questa indebita “invasione di campo”.

 

GIOVEDÌ 16 MARZO 2023 ORE 21.15 INCONTRO ON LINE

La Rete per la politicità sociale organizza un incontro pubblico interattivo sul tema della politicità sociale e le sue connessioni con la nostra vita di tutti i giorni.

Sarà presente Giuseppe Polistena, autore delle ricerche che hanno portato a inedite scoperte sull’identità della politica e sulle condizioni affinché la politica possa tornare nelle mani della cittadinanza generando pace e benessere.

Perchè la maggioranza dei cittadini e delle cittadine non vanno a votare? Perchè la guerra in corso ci pare decisa da “altri”? Perché non possiamo contribuire alla scelta dei candidati da inserire nelle liste elettorali?

Le risposte a queste domande hanno radici che vanno  indietro nel tempo, quando la politica cominciò ad affacciarsi nella storia umana. Purtroppo l’occidente (e non solo), ha imboccato sin dall’inizio la strada sbagliata e non ha capito l’identità profonda della politica: le forme assai carenti con cui è strutturata attualmente, l’inesistenza di spazi politici riservati alla cittadinanza e la difficoltà di reperire informazioni indipendenti ci conducono inesorabilmente a crisi sistemiche come guerre, disuguaglianze sempre più esasperate, incapacità di intervenire per bloccare il cambiamento climatico.

Una serata quindi per fare luce, grazie agli approfonditi studi trentennali di Giuseppe Polistena, su una attività di vitale importanza per l’umanità.

Vi invitiamo a diffondere l’invito a quanti sono alla ricerca di inedite chiavi di lettura della realtà attuale.

Il link per partecipare é  qui

https://meet.jit.si/moderated6c21901aadf267714b7722be277da156514b6be01e7159d05dbd0ec1e2065cab

Grazie per l’attenzione e a giovedì!

####################################################################

Perché una “Rete per la politicità sociale”

Tutt* criticano la politica e chi la fa, tutt* sono scontent* di come é ridotta la politica in Italia. C’è un però…

Siamo tutt* talmente immers*  in queste istituzioni e abituat* a queste modalità di fare politica che non siamo quasi più in grado di immaginare modalità o forme diverse e tantomeno siamo capaci di mettere in relazione le atttuali forme organizzative con i nefasti effetti che vengono prodotti. Siamo capaci di vedere problemi e prospettare soluzioni, ma nessuno ci ha mai spiegato in maniera organica perché con gli attuali modi di fare politica le soluzioni, per quanto ovvie e sensate, raramente vengono ascoltate da chi dovrebbe poi legiferare.

La Rete prende le mosse dal documento “Politicità sociale: le nuove frontiere della politica” scritto recentemente da Pino Polistena (*), studioso delle forme della politica e fondatore del Centro studi “Forme e riforme” (www.formeeriforme.it).

Il gruppo promotore ha deciso di rivolgersi a tutti e tutte, indipendentemente dal colore politico, perché il fulcro del cambiamento sta nella attivazione della politicità sociale, intesa come l’insieme di luoghi e strumenti indispensabili alla società civile per formarsi, confrontarsi, esprimere le proprie istanze e proposte ridando in questo modo senso e concretezza alla sovranità popolare prevista dalla Costituzione.

La Rete sarà organizzata in modo orizzontale, sarà rispettosa delle specificità di ognuno/a  e le decisioni saranno assunte  con il metodo del consenso ovvero “si lavora su ciò che unisce e si continua a discutere su ciò che divide”.

Inoltre è una opportunità per entrare in rete con altri gruppi, associazioni e liste civiche veraci per cercare di raggiungere una massa critica in grado di influenzare meglio le istituzioni.

Specifichiamo che la Rete per la politicità sociale non intende diventare un partito. Vuole creare massa critica per fare con più efficacia campagne di interesse comune e vuole dare agli aderenti e alle aderenti la formazione necessaria per imparare ad usare meglio la politica, migliorandola dal punto di vista della politicità sociale.

(*) Giuseppe Polistena – Laureato in filosofia. Fondatore della rivista filosofico-letteraria “Malvagia” ha partecipato alla formazione del partito verde ricoprendo la carica di coordinatore nazionale e di portavoce regionale. Uscito dal partito dopo l’eliminazione delle regole statutarie degli esordi che lo rendevano un arcipelago reale, ha iniziato un lavoro di ricerca filosofica sulle forme politiche costituendo vari gruppi di impegno culturale e civile tra cui “www.formeeriforme.it“.
Continua a svolgere la professione di preside a Milano.

Back To Top